Header Logo Comune

Stemma del Comune di Cenate SottoComune di Cenate Sotto

Header Certificazioni

Certificazione IQNETCertificazione CSQSISTEMA DI GESTIONE
QUALITA’ CERTIFICATO 
UNI EN ISO 9001:2015

Cambiare Casa

Referente:

  • Ufficio Protocollo, Anagrafe


Contatti:

  • Telefono: 035/94.01.51 int.4
  • Fax: 035/94.46.47
  • E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
Orario di Apertura al pubblico:

  • Da Lunedì al Venerdì dalle 9,00 alle 13,00
  • Martedì e Giovedì dalle 16,00 alle 18,00
  • Sabato dalle 9,00 alle 12,00

 
Dichiarazione di cambio abitazione:

La dichiarazione di cambiamento di abitazione nell'ambito del territorio comunale, viene effettuata mediante la presentazione di un'istanza il cui facsimile è reperibile su questo sito. La predetta dichiarazione deve essere resa, entro il termine di venti giorni, previa presentazione di un documento di identità personale in corso di validità, dal cittadino interessato o, qualora il cambiamento di abitazione riguardi un intero nucleo familiare, da un componente maggiorenne della famiglia anagrafica. Il cittadino straniero dovrà inoltre presentare il permesso/carta di soggiorno in corso di validità.

Il dichiarante dovrà indicare le proprie generalità, se cittadino straniero i dati relativi al possesso del permesso/carta di soggiorno, l'indirizzo precedente e quello ove si intende stabilire la nuova dimora abituale. Se il trasferimento concerne un intero nucleo familiare occorrerà indicare: cognome, nome, luogo e data di nascita ed il rapporto di parentela per ciascun componente e per i cittadini stranieri, anche gli estremi del permesso/carta di soggiorno.

Il cambio di abitazione può avvenire con subentro in alloggio libero o con sistemazione in alloggio occupato, nel qual caso sarà necessario fornire le generalità dell'occupante, l'eventuale relazione di parentela e produrre copia del documento di identità personale del medesimo.

Una persona o famiglia che coabita - nello stesso appartamento - con altra persona o famiglia, possono dar luogo a due distinte famiglie anagrafiche se tra i componenti delle due famiglie non vi sono i vincoli previsti dall'art.4 del D.P.R. 223/89 e precisamente: "agli effetti anagrafici per famiglia s'intende un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso Comune".

E' comunque previsto che in assenza di vincoli e relazioni di parentela, di cui alla definizione di famiglia anagrafica, il dichiarante possa decidere di entrare a far parte del nucleo familiare già reside.

La dichiarazione già resa sull'esistenza dei vincoli affettivi non può essere soggetta a continui ripensamenti. I vincoli stessi sono da intendersi cessati soltanto con il cessare della coabitazione. I componenti della famiglia subentrante vanno ad aggiungersi, nell'ordine in cui sono indicati, ai componenti della famiglia già esistente. Non costituiscono famiglia anagrafica a se stante i figli che si sposano e che continuano a coabitare con i genitori.

Una famiglia anagrafica può essere composta anche da una sola persona. L'ufficiale di anagrafe potrà verificare, tramite opportuni accertamenti, la veridicità delle dichiarazioni rese.

Unitamente al cambio di abitazione è possibile procedere, mediante la compilazione di appositi modelli, sia all'aggiornamento dell'indirizzo sulla patente di guida e sul libretto di circolazione che alla denuncia di occupazione dell'unità immobiliare al fine del pagamento della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni.

Avvertenza:

L'istanza di cambiamento di abitazione deve essere presentata presso gli uffici anagrafici e sottoscritta dal dichiarante e corredata dal documento di identità personale, se cittadino straniero, anche dal permesso/carta di soggiorno di ciascun componente la famiglia anagrafica. Tali documenti dovranno essere in corso di validità e prodotti in originale.

 
Trasferimento di residenza dall'estero:

Chi trasferisce la residenza dall'estero deve esibire il passaporto o altro documento equipollente (nel caso di cittadino extracomunitario è necessario anche il permesso di soggiorno). Se il trasferimento concerne anche la famiglia deve esibire inoltre atti autentici che ne dimostrino la composizione, rilasciati dalle competenti autorità dello Stato di provenienza, se straniero o apolide, o dalle autorità consolari, se cittadino italiano.

Gli stranieri iscritti in anagrafe hanno l'obbligo di rinnovare annualmente la dichiarazione di dimora abituale nel Comune, corredata di permesso di soggiorno.

 


Warning: array_shift() expects parameter 1 to be array, null given in /web/htdocs/www.comune.cenatesotto.bg.it/home/libraries/expose/core/layout.php on line 117